Eventi Napoli

Oplontis - Villa di Poppea

 Alle pendici del Vesuvio, precisamente nella zona di Torre Annunziata, esiste una straordinaria villa portata alla luce solo nel 1964 ed oggi inserita tra i patrimoni UNESCO. E' la villa di Oplontis che fu, forse, di Poppea Sabina, seconda moglie dell'Imperatore Nerone. Si tratta di una straordinaria villa di "otium" nella quale sono venuti alla luce splendidi affreschi ritrovati nei vari ambienti sopratutto nella stanza triclinare diventata famosa per i cesti di fichi di una perfezione tale da sembrare reale. E poi, gli ambienti servili, la cucina, le terme, la latrina con i graffiti che testimoniano la presenza di servi che  "chiedono" di essere ricordati e la piscina lunga più di 60 metri al centro di uno spettacolare e grandioso giardino e le cui statue sono conservate nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli. Sono questi i luogi dove, con ogni probabilità, soggiornò anche l'imperatore Nerone e dove sono ambientati romanzi di grande successo che ruotano attorno all'omicidio di Poppea compiuto, verosimilmente dallo stesso consorte. Storia, passioni, reperti di straordinaria bellezza fanno della villa di Poppea, un "unicum nel panorama delle domus vesuviane sorte a poca distanza da Pompei e da Ercolano...

Seguici anche su...