Eventi Napoli

Caravaggio Napoli

 Il museo di Capodimonte ospita, nella Sala Causa, una straordinaria mostra dedicata a Michelangelo Merisi detto il Caravaggio. Pittore straordinario, talentuoso, capace di dipingere senza disegni preparatori ma anche personalità scomoda, un attaccabrighe, violento e irascibile  che uccise un uomo a Roma e fu costretto a vivere da fuggiasco rifugiandosi, per ben due volte,  tra il 1606 e il 1610 a Napoli la grande e popolosa città del viceregno spagnolo. Qui Caravaggio realizzò alcuni dei suoi più grandi capolavori:  La flagellazione, Le sette opere di misericordia, la Salomè con testa del Battista, Il martirio di Sant'Orsola e la sua pittura fece subito scuola. Battistello Caracciolo, Josepe de Ribera, Massimo Stanzione, Luis Finson furono i grandi artisti che assimilarono e riprodussero le sue opere favorendo una diffusione in Europa di quella pittura chiaroscurale che diede origine alla nascita del "caravaggismo". Morì a 39 anni il Merisi sulla spiaggia di Porto Ercole, in circostanze ancora misteriose; Napoli lo accolse, se lo contese, ma lui voleva tornare a Roma, la città che lo aveva consacrato come  "Egregius in Urbe pictor". Non riuscì a tornare, morì a Porto Ercole nel luglio del1610. La mostra al Museo di Capodimonte ripercorre le sue tappe fondamentali in quei 18 mesi trascorsi nella città vicereale protetto da cardinali e nobili famiglie come quella dei Colonna. Furono questi i 18 mesi che cambiarono per sempre la storia dell'arte mondiale. 

Seguici anche su...